Milano&oltre / una visione in movimento

img-post2

Siamo un po’ in ritardo rispetto all’inizio di questo interessantissimo ciclo di eventi che proponiamo quest’oggi.

Si tratta di una rassegna che si sta svolgendo presso la Triennale di Milano, partita il 2 Maggio e che durerà fino alla fine del mese.
Non c’è un termine univoco per definire ciò che sta avvenendo negli spazi del primo piano della Triennale, perchè è un susseguirsi di incontri, di progetti, di tavole rotonde, di workshop e di performance live che sta attirando numerosissimi visitatori.
La cura di questa mostra-evento (forse è il binomio più appropriato) è di Connecting Cultures, una delle realtà culturali e sperimentali più attive sul territorio milanese. E’ un’agenzia di ricerca no-profit che ha fatto della cultura inclusiva la sua mission più importante. Per questo organizza numerosi workshop e attività basati su un tipo di approccio che ci piace molto, quello della ricerca-azione. Nonostante abbia una storia giovane, è stata in grado di “imporsi” in un clima culturale difficile, proponendo attività di carattere innovativo e incentrate sul tema della partecipazione e della coesione.

Il calendario che viene proposto in merito a questo mese è molto fitto e soprattutto trasversale perchè in grado di raccogliere un pubblico eterogeneo grazie ad un’offerta diversificata e incredibilmente attuale.
Fra tutti, ci piace segnalare il VENERDì 17 (e bando alla sfiga!), in cui si svolgeranno due incontri:
10.30 / SITUA.TO: dalla mappa alle pratiche del fare città
con Raumlabor, Francesca Commisso, Luisa perlo e Maurizio Cilli che racconteranno il Cantiere Barca a Torino;
14.30/ MICRO HABITAT SOCIALI a cura del Politecnico di Milano
incontro e presentazione del master in Housing Sociale e Collaborativo
Così come SABATO 18:
– dalle 10.30 WORKSHOP/ PICCOLI SPAZI DA TRATTARE CON GENTILEZZA
a cura di a12 (Balestrero, Barreca, Bruzzese, De Ferrari) che lavoreranno sul ruolo e sul significato dello spazio pubblico e i modi in cui se ne appropriano e lo trasformano.
Tra le altre cose, ci teniamo a precisare che per l’occasione, Connecting Cultures ha temporaneamente trasferito in Triennale il suo preziosissimo centro di documentazione, quindi per i più interessati/curiosi è possibile perdersi tra i numerosissimi libri, cataloghi, album che sono a disposizione.

In ultimo ci teniamo a segnalare che, seppur in piccola parte, anche maqualedesign prenderà parte a queste “visioni in movimento”, in particolare martedì 21. Ma questo sarà un altro post.

D.

Annunci
1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: